La storia

Quando nel 1972...

alcuni giovani italiani andarono alle olimpiadi di Monaco di Baviera per partecipare a un incontro evangelistico organizzato dal Teen Challenge delle Assemblies of God degli Stati Uniti, non si immaginava che da lì a poco potesse nascere, in Italia, un Centro per accogliere giovani dediti a sostanze stupefacenti per aiutarli a ritrovare il significato della vita. In quella occasione avevamo visto giovani americani usciti dal tunnel della droga solo mediante la potenza dell’Evangelo, ma a noi sembravano "oggetti non ben identificabili". Sì, è vero, da noi in Italia si sentiva parlare di droga e di drogati, ma non eravamo veramente consapevoli del flagello che da lì a pochi anni si sarebbe abbattuto anche sul nostro Paese. In quel periodo alcuni cristiani evangelici costituirono un'associazione chiamata "Sfida Giovanile" con sede a Vicenza che portò nel 1974 all'acquisto della Cascina Belvedere in Melazzo (AL) - sede dell'attuale associazione.


Nel 1974...

la cascina si presentava in uno stato di abbandono, ci vollero quasi quattro anni per rendere il rudere vivibile e idoneo per ospitare giovani nel bisogno. A tale ristrutturazione contribuirono anche libere offerte provenienti da credenti evangelici da ogni parte d'Italia. Già dal 1975 si era accolto saltuariamente qualche giovane tossicodipendente, ma fu solamente nel 1978, a lavori di ristrutturazione ultimati, che si arrivò a un accoglimento più sistematico. Il 1979 segnò il varo ufficiale, con la formazione di una nuova associazione denominata "L'ARCA - Centro cristiano d'assistenza drogati - Teen Challenge" con sede in Melazzo (AL). Contemporaneamente si insediarono alcuni operatori volontari, a tempo pieno, grazie ai quali fu possibile accogliere un numero abbastanza costante di giovani tossicodipendenti. Nel 1987 il Centro Kades venne riconosciuto ENTE AUSILIARE DELLA REGIONE PIEMONTE con delibera regionale del 17 dicembre 1987 n. 662-15900. Nel 1988 si rese necessaria la formazione di una associazione regionale locale legalmente riconosciuta con personalità giuridica per poter intestare la proprietà del Centro Kades in Melazzo (AL) consistente in n. 4 fabbricati e sette ettari e mezzo circa di terreno agricolo. Così il 29 dicembre 1988 con delibera regionale n. 929-25980 ci venne data la personalità giuridica.

Nel maggio del 1993...

nell'Assemblea Generale delle "Assemblee di Dio in Italia (ADI)" venne deliberata ufficialmente la collaborazione tra l'Associazione "Centro Kades" con sede in Melazzo (AL) e le "ASSEMBLEE DI DIO IN ITALIA" (Ente Morale D.P.R.5/12/59 N. 1349 - Legge 22/12/88 N. 517) con sede in Roma. In seguito con delibera del Presidente della Giunta Regionale Piemonte del 24 dicembre 1996 N. 929-25980 veniamo iscritti nel Registro Regionale degli ENTI AUSILIARI della Regione Piemonte. Nel dicembre del 1996 iniziarono sostanziali lavori di ristrutturazione anche per attuare i necessari lavori di adeguamento igienico-sanitari, di abbattimento delle barriere architettoniche, ampliamenti e installazione di ascensore a norma e rifacimento dell’impianto elettrico. Per tre anni circa siamo vissuti attorniati da impalcature, gru e transenne prima di vedere la fine dei lavori. Il 2 ottobre 1999 finalmente ebbe luogo il culto di ringraziamento e dedicazione a Dio delle riattate strutture e a distanza di quattro anni, il 10 maggio 2003, abbiamo avuto anche la soddisfazione di inaugurare il Beser, le rinnovate strutture di uno stabile dell’Associazione, destinate all’accoglienza dell’utenza femminile. Ad oggi il Centro Kades di Melazzo continua il suo impegno nell'aiuto a giovani tossicodipendenti ed etilisti accogliendo nel suo interno una media di 15 utenti.